Francesca Rizzello

Biologa Nutrizionista

La mia Storia

Nel 2008 conseguo la laurea in biologia Agroalimentare e della Nutrizione presso l’Università del Salento (Lecce) con voto 110/110 e Lode.
Nel 2009 porto a termine il Master in Nutrizione e Alimentazione Umana (sede master Bari presso A.B.A.P.) e nello stesso anno conseguo l’abilitazione professionale presso l’Università del Salento (Lecce).
Dal 2010 ad oggi lavoro presso il mio studio come biologa nutrizionista.
Nel 2015 Dottore di ricerca in Biologia e Biotecnologie presso il CNR-Ispa di Lecce.

Il biologo nutrizionista

Per l’esercizio della Professione di Biologo Nutrizionista è necessaria l’iscrizione all’Albo, munirsi di assicurazione professionale ed essere in regola ai fini fiscali e previdenziali. Nello studio professionale del biologo Nutrizionista è vietata la vendita di integratori alimentari e di qualsiasi altro prodotto alimentare.
Il biologo nutrizionista può autonomamente elaborare profili nutrizionali al fine di proporre alla persona che ne fa richiesta un miglioramento del proprio “benessere”, quale orientamento nutrizionale finalizzato al miglioramento delle stato di salute. Può elaborare e determinare diete nei confronti sia di soggetti sani, sia di soggetti cui è stata diagnosticata una patologia (solo previo accertamento delle condizioni fisio-patologiche effettuate dal medico). In tale ambito può suggerire o consigliare integratori alimentari, stabilendone o indicandone anche le modalità di assunzione.
Oltre al biologo nutrizionista, possono elaborare diete il medico chirurgo (può prescrivere diete a soggetti sani e a soggetti malati) e il dietista (profilo professionale dell’area tecnico-sanitaria, individuato dal D.M. 14 settembre 1994, n. 744, ex art. 6, comma 3 del D.Lgs. 502/92, “svolge la sua attività professionale in strutture pubbliche o private, in regime di dipendenza o libero professionale” e, in particolare, in collaborazione con il medico ai fini della formulazione delle diete su prescrizione medica).
(fonte ufficiale Ordine Nazionale dei Biologi “Vademecum e Linee guida del biologo nutrizionista)

Il mio piano alimentare

Un’alimentazione sana e bilanciata basata su metodi naturali (dieta mediterranea) è alla base di uno stile di vita sano. Un’alimentazione scorretta è, tralasciando le cause genetiche, una delle cause delle malattie degenerative.

Ogni singola persona va rieducata in maniera graduale, perdendo peso lentamente al fine di evitare il riaccumulo di tessuto adiposo, come accade a chi si sottopone a regimi alimentari molto rigidi e psicologicamente deprimenti. Il percorso dietetico non andrà necessariamente ad eliminare ciò che di buono potrebbe già esserci nelle abitudini alimentari dell’individuo, ma si limiterà a correggere i comportamenti scorretti che, ripetuti nel tempo, sono stati le cause del sovrappeso, del sottopeso, dell’obesità, del diabete, ecc.

Il mio piano alimentare è semplice, vicino alle vostre esigenze e prevede il consumo di tutti gli alimenti in modo equilibrato.